teatro bari
produzioni tetrali puglia
spettacoli tetrali puglia
teatro puglia
progetti pon teatro
compagnia teatrale puglia
produzioni teatrali
skene teatro produzione puglia
         
 
skene produzioni tetrali
Smemoraz di P. Jedlowski



compagnia tetrale puglia
Smemoraz

di Paolo Jedlowski

adattamento teatrale e regia Raffaele Braia
aiuto regia: Ivan Dell'Edera
video AxlRecords - Alessandro Loglisci
consulenza poetica e letteraria Salvatore Ugo Digennaro
supporto tecnico Master Service
Produzione :Skèné

Ma che cos’è la memoria ? Una parola sola per dire tante cose, diverse fra loro.
Uno psicologo, ad esempio, potrebbe parlarci di memoria "a breve termine" e "a lungo termine", e spiegarci che sono funzioni situate in parti diverse del nostro cervello. Un etologo potrebbe parlarci della memoria dei geni; un antropologo della memoria dei corpi, quella che chiamiamo "abitudine". Un ingegnere potrebbe istruirci sulla memoria del suo calcolatore, un poeta farci cogliere gli echi delle memorie involontarie, uno storico ci mostrerebbe che la memoria si deposita in certi luoghi o si "esteriorizza" grazie a certi strumenti, come la scrittura, o i monumenti. Di memorie non ce n’è una soltanto. La memoria è un insieme di facoltà, di funzioni, di strumenti. Per questo ho pensato al monologo che qui è presentato. Non si tratta neppure di una lezione: se mai, il tentativo di far venire voglia di ascoltare lezioni su questi temi. Se lo si interpretasse in una classe scolastica, forse potrebbe far venir voglia ai ragazzi di scoprire da dove vengono le storie che vi si raccontano, di verificare le informazioni che vi sono accennate, di valutare i pensieri che vi sono espressi. E la memoria: cos’è esattamente, come funziona? E’ diversa dalla storia? In che senso? Cos’ altro oggi è opportuno ricordare, perché la convivenza civile rimanga possibile?
Un tentativo, dunque o un esercizio. Altri potrebbero farlo meglio, e spero lo facciano (c’è chi lo ha già fatto). Tale è il senso di questo monologo: un invito a che ciascuno di noi cerchi i modi più personali e quelli più efficaci per affrontare con se stesso, con altri i temi presso cui la memoria ci chiama a sostare.
skene produzioni teatrali
Showreel Raffaele Braia